PASQUA IN INDIA-KERALA.

PASQUA IN INDIA-KERALA.

 

Testo e foto Jorgos Kukos

Domenica di Pasqua a Cochin-Kerala.

Da un viaggio del 1996

Kerala religione:

 (Da Wikipedia)
La religione più praticata è l’induismo (56,1%), seguono islam (24,7%) e cristianesimo (19%). Il Kerala fino a tempi recenti ospitava una piccola comunità di ebrei che, secondo la tradizione, vi giunsero nel 587 a.C. in seguito alla presa di Gerusalemme da parte di Nabucodonosor II. Nello stato si trovano molti templi, chiese e moschee di una certa importanza. A Kochi vi è inoltre la sinagoga Paradesi, la più antica di tutto il Commonwealth britannico.

La maggioranza induista, convive con le forti minoranze cristiane e musulmane, in un regime di prevalente tolleranza reciproca.

I cristiani fanno risalire la propria presenza nella regione ai tempi apostolici Cristiani di San Tommaso. Rimasero poi legati alla chiesa Nestoriana. Con la venuta dei portoghesi a Goa, gli stessi rivendicarono un patronato su tutti i cristiani, con periodi di attrito tra i cattolici di rito latino e i siro Malabaresi.

I musulmani si diffusero in prevalenza per i contatti commerciali.

“Santa Cruz Cathedral Basilica, Fort Kochi”

 

 

 

 

 

 

 

Jeevamatha Catholic Latin Church  (Nostra Signora della vita)

 

Domenica di Pasqua.

 

 

 

Domenica di Pasqua.L’ “epitafio”.

  

 

Anche qui si usano i fuochi di artificio come in Grecia.

E nel pomeriggio escono di casa per vedere il tramonto e bagnarsi nel immenso oceano Indiano.

 

 

 

Li dove tramonta il sole c’e….l’Africa

c

 

 

 

 

 

 

E quando si fa notte,si ritirano ,al teatro al aperto con un concorso di nuovi talenti.

Αφήστε μια απάντηση

Η ηλ. διεύθυνσή σας δεν δημοσιεύεται. Τα υποχρεωτικά πεδία σημειώνονται με *